Telefonata a una banca di Omegna: “C’è una bomba nel palazzo”. Ma è un falso allarme

Evacuato il palazzo in piazza Beltrami, ma dopo un’ora la gente è tornata a casa


Pubblicato il 13/11/2017
Ultima modifica il 13/11/2017 alle ore 13:01
OMEGNA

Allarme bomba, alla fine rivelatosi falso, questa mattina - lunedì 13 novembre - nel centro di Omegna. Una telefonata anonima segnalava la presenza di un ordigno nel palazzo che ospita gli uffici della Banca d’Alba in piazza Beltrami a Omegna. «Tra poco esploderà l’intero palazzo» diceva la voce. La chiamata è arrivata poco prima delle 10.  

 

E così immediatamente sono stati fatti evacuare tutti i clienti e anche gli abitanti del palazzo. Sono intervenuti carabinieri, polizia e vigili del fuoco. Dopo oltre un’ora, ravvisato che si trattava di un falso allarme, le famiglie sono state fatte tornare in casa e anche la banca ha ripreso la sua attività regolare.  

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi

I più letti del giorno

I più letti del giorno