L’omaggio alla Svizzera del “Monetta Quartet”

Federico Monetta al centro con gli altri componenti del gruppo


Pubblicato il 14/11/2017
biella

Mentre nell’aria c’è ancora l’eco della musica jazz-fusion degli YellowJackets, ospiti speciali saliti ieri sera sul palco per la rassegna «Jazz on 52», oggi alle 21,30 la sede del Biella Jazz Club, a Palazzo Ferrero, al Piazzo, accoglie un nuovo appuntamento della sua stagione musicale. È atteso infatti il Federico Monetta Quartet, che oltre al leader al pianoforte e alla fisarmonica, schiera Manuel Pramotton al sax, Alessandro Maiorino al contrabbasso e Giacomo Reggiani alla batteria. Il quartetto, al quale si unirà anche il trombettista René Mosele, presenterà il suo album «Lakes» che, come spiega lo stesso Monetta, è dedicato ai sette più suggestivi laghi della Svizzera: «Una terra che mi affascina per i suoi paesaggi e alla quale ho voluto offrire un omaggio musicale». 

 

La band, nata nel 2013, ha già prodotto nel 2015, il suo primo lavoro discografico, intitolato «Walking in my soul» che è stato presentato in molti festival e club internazionali tra Francia e Svizzera soprattutto. Ed è stato proprio il tour del primo lavoro a dar vita, in modo naturale e spontaneo, al secondo. L’acqua e le montagne svizzere hanno ispirato le composizioni di Monetta e sono diventate in qualche modo il simbolo delle emozioni provate dalla band durante le diverse performance e i viaggi da un palco all’altro: si racconta di serate sotto la pioggia e spettacolari tramonti, ma anche del navigatore che abbandona i musicisti durante un trasferimento e li costringe a girare a vuoto, seppur sempre immersi in paesaggi mozzafiato. Lo stile intreccia swing, samba e ballate. 

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi

I più letti del giorno

I più letti del giorno