Screening gratuiti di glicemia e peso nelle farmacie per la “Giornata mondiale del diabete”

ANSA


Pubblicato il 14/11/2017
biella

La prevenzione del diabete in 80 farmacie biellesi e vercellesi. Da oggi, Giornata mondiale del diabete, al 20 novembre la Federfarma promuove «DiaDay», una campagna nazionale di screening che consiste nel controllo gratuito della glicemia e del peso corporeo in relazione all’altezza e nella compilazione di un questionario anonimo. Il risultato si avrà in tempo reale: il cittadino saprà subito quale rischio ha di sviluppare la malattia e sarà eventualmente invitato a rivolgersi al proprio medico. «È un’importante iniziativa di educazione sanitaria e di prevenzione sul territorio che sfrutta appieno la capillarità della rete delle nostre farmacie, le quali confermano il proprio ruolo di primo presidio del Servizio sanitario nazionale - afferma Piero Zantonelli, presidente della Federfarma Biella-Vercelli -. Nelle nostre province partecipano 42 farmacie biellesi (su 72) e 38 vercellesi. I cittadini potranno sapere la propria predisposizione al diabete e, nel caso, intervenire tempestivamente: ecco perché è importante sottoporsi al test». 

 

MALATTIA CRONICA  

I dati saranno poi trasmessi al ministero e alle Asl affinché individuino gli interventi sanitari più opportuni per contrastare la malattia e le sue complicanze riducendo i costi per la collettività. Il diabete, infatti, è una malattia cronica che pesa molto sul budget sanitario: un’alimentazione corretta e l’attività fisica aiutano a ridurre il rischio che si sviluppi (si calcola che un diabetico che fa movimento fisico costi 1300 euro in meno all’anno al Ssn rispetto a un malato che non lo fa). Per sapere quali sono le farmacie aderenti alla campagna «DiaDay» e qual è quella più vicina si può visitare il sito internet www.federfarma.it. 

 

ALLEANZA CON I COMUNI  

L’altro giorno, intanto, nella sede dell’Anci di Roma Roberto Pella, sindaco di Valdengo e vicepresidente vicario dell’Anci, ha firmato, insieme a presidenti e direttori del mondo sanitario (Health city institute, Istituto superiore della sanità, Associazione medici diabetologi, Società italiana di diabetologia), la Carta italiana sul diabete urbano. «Per la prima volta si firma un’alleanza che mette insieme amministratori, mondo medico e della ricerca sulla lotta al diabete - dice il sindaco Pella -. Un’alleanza concreta su un’azione da applicare nei prossimi mesi in tutti i Comuni con cui l’Italia si candida a diventare il primo Paese europeo impegnato contro il diabete partendo proprio dai Comuni». 

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi

I più letti del giorno

I più letti del giorno