Mercoledì da leoni per l’Eurotrend che cerca il poker

Al Forum arriva Reggio Calabria per l’anticipo


Pubblicato il 15/11/2017
biella

L’Eurotrend vuole calare il poker. Dando avvio a una striscia vincente, come l’ultima Angelico aveva ben abituato il popolo rossoblù. Dopo aver inchiodato l’Eurobasket Roma, Latina e Siena, questa sera Biella può mettere il quarto sigillo consecutivo contro la Metextra Reggio Calabria. Per un mercoledì da leoni, le luci al Forum si accendono alle 20,30, c’è l’anticipo del 9

o
turno: originariamente Eurotrend-Metextra doveva giocarsi il 26 novembre ma complice la chiamata nella nazionale maggiore della Gran Bretagna di Carl Wheatle si è reso necessario lo spostamento. 

 

LA PARTITA  

L’impegno infrasettimanale arriva per l’Eurotrend in un momento psico-fisico confortante. La squadra sta bene, è reduce dal largo successo su Siena, sta vedendo proprio Wheatle in crescita nella condizione. In più, specialmente al Forum, la squadra mostra convinzione nei propri mezzi e durezza mentale. Reggio Calabria, invece, in questo avvio di stagione è reduce da 4 ko esterni (l’ultimo domenica a Legnano 86-73), ma attenzione: a Casale i reggini allenati dall’esperto Marco Calvani si sono arresi con un solo punto di differenza. La storica Viola, che a Biella resta impressa per aver portato sul parquet di via Pajetta sua maestà Manu Ginobili, oggi è una squadra che basa le sue fortune principalmente sui due americani: Aj Pacher e Chris Roberts, due volti noti ai canestri italiani, al momento valgono in coppia 32,7 punti a partita, poco meno della premiata ditta Ferguson più Bowers che invece viaggia a 36,6 punti a serata in duo. Oltre a Pacher e Roberts, il terzo terminale offensivo della Metextra è Agustin Fabi, che sta viaggiando a 13,5 punti a uscita, e che nel passato spesso ha fatto male ai colori rossoblù. Nel roster ci sono poi italiani navigati, come Baldassarre e Passera. 

 

ENERGIE  

Mai come durante questa settimana è cruciale la gestione dei tempi utili a riposare e ricaricare le batterie. Per Biella il calendario prevede in pratica tre match in sette giorni: domenica c’è stata Siena, oggi Reggio Calabria e la prossima domenica sarà il turno della trasferta siciliana ad Agrigento. Per coach Carrea e il suo staff, che lunedì hanno ricevuto la visita durante l’allenamento del commissario tecnico della Nazionale Meo Sacchetti, c’è poco tempo per studiare l’avversaria. Lunedì, a differenza dello standard, la squadra si è data appuntamento in palestra rinunciando al consueto giorno di riposo settimanale: «La partita così ravvicinata è più difficile da preparare nei dettagli - spiega coach Michele Carrea -, in particolare da organizzare nel modo tattico. In questi giorni l’aspetto principale è il recupero delle energie fisiche e nervose». A proposito dell’avversaria di questa sera aggiunge: «Reggio Calabria ha allestito un poster competitivo, con due americani che ben conoscono il basket italiano e con Roberts che ha giocato anche in A1». 

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi

I più letti del giorno

I più letti del giorno