Firmato a sorpresa fra Trenitalia e Regione Liguria il contratto per gestire la Acqui-Genova

Rimasti con un palmo di naso i comitati dei pendolari, a partire da quello Difesa trasporti Valli Stura e Orba

Un convoglio a Ovada


Pubblicato il 13/01/2018
acqui terme

Si aspettavano di essere riconvocati, in nome della trasparenza promessa dall’assessore regionale Giovanni Berrino di recente. Invece, il nuovo contratto di servizio tra Trenitalia e la Liguria è stato firmato ieri, lasciando con un palmo di naso i comitati dei pendolari, a partire da quello Difesa trasporti Valli Stura e Orba, che tutela chi viaggia sulla linea Acqui-Genova

 

Il nuovo contratto durerà 15 anni e vedrà un investimento di 557,7 milioni di euro. Per il governatore Giovanni Toti e l’assessore Berrino miglioreranno la qualità del servizio, dei treni (48 quelli nuovi che saranno immessi sulle linee) e la loro puntualità. Ma le associazioni non sono entusiaste: «Si è sottoscritto in contratto senza che ci sia stata l’opportunità di vederne una bozza. Ci auguriamo che sia equilibrato, visto che condizionerà la nostra vita per i prossimi 15 anni». 

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi

I più letti del giorno

I più letti del giorno