Michelle all’Ariston vestita di fiori: ecco l’ultima imitazione di “Emilife”

L’universitario di Cameri diventato una star di Instagram

L’omaggio di Emanuele Ferrari a Michelle Hunziker


Pubblicato il 13/02/2018
Ultima modifica il 13/02/2018 alle ore 10:58
CAMERI (NOVARA)

La sua «vittima» preferita è Chiara Ferragni. «Prima, per lei, ero un fantasma. Ora mi considera, gli appelli hanno funzionato». Peggio è andata con la cantante Nicki Minaj, che l’ha bloccato. «E’ riuscita anche a cancellarmi una foto dall’account. Avrà qualche super potere» scherza Emanuele Ferrari. Se non altro, è il segnale che da Cameri ha raggiunto pure lei. «Infatti l’ho presa come una vittoria. Nicki, adesso sbloccami». Lo studente novarese di Economia, 21 anni, è un fenomeno di Instagram: spulcia tra foto e video delle star più influenti per realizzarne una parodia, scimmiottando i loro look a colpi di slogan ironici e like.  

 

 

«Effetto Delavigne»  

Aveva cominciato quasi cinque anni fa, ma è nel 2017 che il suo profilo @_emilife è esploso: tra i 416 mila follower che seguono oggi la pagina, 80 mila si sono registrati il 25 luglio quando l’attrice e supermodella Cara Delevingne ha pensato di «regrammare» l’immagine in cui Emi la interpretava con indosso posate e cd. Negli ultimi tempi il giovane universitario ha moltiplicato gli sforzi pubblicando in media ogni due giorni e con lo stesso formato: da un lato lo scatto vero, dall’altro la sua caricatura. L’abito scintillante di Taylor Swift è diventato all’improvviso una coperta di pop corn, quello nero di Mariah Carey un collage di sacchi dell’immondizia e il caschetto biondo di Miley Cyrus un piatto di spaghetti. Perfino Michelle Hunziker, versione Sanremo, è finita nel catalogo con un trionfo di fiori.  

 

«Bisogna essere creativi, originali - dice -. Nel 2016 avevo pensato di smettere perché iniziavo a sentirlo come un obbligo. Poi ho incontrato una persona a Milano che mi ha riconosciuto per le parodie. Così ho capito che mi mancava e volevo riprendere, puntando forte sugli outfit delle celebrità. Da allora ricevo messaggi in continuazione. Il segreto? Più il vip è famoso, meglio è. Seguo quindi gli eventi mondani più attesi, cerco su Google immagini e tra i social gli abiti più originali sperando di non essere mai banale. Quest’anno aspetto con ansia il possibile matrimonio tra Fedez e la Ferragni: di sicuro sarà una grande fonte d’ispirazione». Lo sono anche Beyoncé, Katy Perry, Emily Ratajkowski, Belen Rodriguez. Figurarsi le sorelle Kardashian.  

 

Lady Gaga? «No, lei è già una parodia di se stessa - dice Emi -. Ricordo che nel 2010 si presentò agli Mtv video music awards con un vestito di carne. Avrei dovuto ordinare dei prosciutti per imitarla? No, sarebbe stato troppo anche per me». Ora vorrebbe trasformare il passatempo in un lavoro. Qualche azienda alimentare lo ha contattato per chiedergli di sponsorizzare i prodotti con cui si fotografa.  

Lui sogna peraltro di specializzarsi in digital marketing, la stessa disciplina che lo sta impegnando in uno stage a Biella. «Riuscire a combinare tutto sarebbe fantastico - garantisce -. Per ora mi accontento di strappare tanti sorrisi e vivo alla giornata. Non a tutti piace, ma anche le critiche fanno parte del gioco. Io mi diverto e reso me stesso». 

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi

I più letti del giorno

I più letti del giorno